Contributi all`editoria. Come pagare anche cio` che non si vuole comprare.

Per aggiornamenti, puoi seguirmi e scrivermi QUI

********************

Il sistema migliore per non permettere di giudicare  correttamente non e` quello di non spiegare. E` quello di spiegare volutamente male, estraendo frasi scelte, in modo che le persone credano di aver capito. 

Ecco perche` - partendo da questo pensiero di Chomsky (Class Warfare, 1995, pp. 19-23) - bisogna rassegnarsi. Per comprendere (e decidere) bisogna conoscere tutto, o almeno il piu` possibile.

Allora, come capire - ad esempio - il modo con cui funzionano i finanziamenti all`editoria? Quelli per cui - volenti o nolenti - paghiamo a caro prezzo, tutti i giorni, come se acquistassimo parecchie testate che la maggior parte di noi neppure conosce?

Le normative sono state stratificate e contraddittorie negli anni, rendendo ostile la loro lettura e opaca la comprensione. Quindi, oltre ad una breve spiegazione, rimandero` alle fonti e restero` a disposizione per qualunque chiarimento.

**********************

FINANZIAMENTI

Possono essere diretti. E riguardano "tre tipologie di giornali: 

1)i giornali organi dei partiti politici,

2)quelli delle cooperative di giornalisti e

3) quelli delle minoranze linguistiche e che fanno riferimento a «enti morali», quelli cioè per le comunità italiane all’estero" *

Ecco QUA chi ne ha beneficiato negli ultimi anni. Per il 2012, sono stati stanziati (si, perche` si parla di finanziamenti, ma in realta` vengono elargiti ex post)  milioni di euro. Clicca QUA

Ma non finisce qua. Ci sono, infatti, anche i finanziamenti indiretti, "per i quotidiani o i periodici che sono classificati nella categoria dei prodotti “stampabili”, che hanno indicato il prezzo di vendita in copertina o in un allegato comprendente anche il titolo e l’indicazione dell’editore, è previsto un regime fiscale agevolato del 4 per cento sul 20 per cento delle copie stampate." *

I riferimenti legali si sono sovrapposti negli anni. Dalla legge 416/1981, modalita` di elargizione e i requisiti sono stati via via rivisti .

Informiamoci, parliamone.  Questo e` lo scopo dell`incontro. Cosi`, poi, ognuno sara` libero di giudicare e di rispondere a chi voglia contestarlo...

Join or login to comment.

  • Leo A.

    Come facciamo ad avere pluralismo d'informazione?Detto che il finanziamento tout court non va fatto, ma va secondo me regolamentato.
    1) Aboliamo la Gasparri e la Mammì come primo step politico.
    2) mi dite se l'attuale finanziamento va sulle copie stampate? se è come credo il secondo step è lasciare il finanziamento sulle copie vendute e non stampate
    3) ......

    1 · May 3, 2014

    • Leo A.

      eh... ma questo vorrebbe dire privatizzare la Rai... la vedo lunga politicamente, mentre chiedere la abolizione gasparri e mammi darebbe uno scossone subito al problema dell'informazione in italia.

      May 5, 2014

    • Leo A.

      Grazie Giuseppe, mi ricordavo che era sulla carta straccia la questua... spostiamola sul venduto e non sulla resa, già li si dovrebbe dare + trasparenza...

      May 5, 2014

  • osanna c.

    ok

    May 5, 2014

  • A former member
    A former member

    Ma cosa intendete per scopo dell' incontro: queste convocazioni Meetup sfociano in una riunione di persone o sono solo una discussione tipo blog ?

    May 3, 2014

    • Natale C.

      questo mu, vittorio, è solo discussione qui

      May 3, 2014

  • Giuseppe C.

    Sono giornalista pubblicista dal 2011 iscritto all'ordine dei pubblicisti e, dal 2006, dirigo "Abolire la miseria della Calabria" senza aver mai preso un centesimo. Il pluralismo non lo si garantisce con un servizio pubblico lottizzato dai partiti, ma libero su un mercato "regolato" da norme severe. Per capire quanta dispar-condicio ci sia oggi nel sistema radiotelevisivo italiota vi invito a visitare il sito blog.centrodiascolto.it che pubblica i dati degli ascolti in voce nei Tg Rai delle diverse forze politiche e dei loro esponenti

    May 3, 2014

  • Viscomi R.

    Basta finanziamenti cambiare le leggi. Ognuno deve produrre e vendere il proprio prodotto a proprie spese vince il prodotto migliore. Qualora non risulta a regola d'arte o contro il rispetto delle leggi i produttore sarà perseguibile per le sue responsabilità. Stop Basta finanziare demandare e SPRECARE SPERPERARE ecc.

    1 · March 6, 2014

    • Leo A.

      cosi il rischio non potrebbe accadere che chi ha soldi stampa e gli altri no?

      May 3, 2014

    • Dino C.

      E' un'assurdità che và eliminata. Con quei soldi si possono finanziare attività che: Grazie ai redditi prmettono gli acquisti di giornali, o servizi di informazione telematica. Si stà prefigurando. oltre a servizi ragionati, il pagamento delle news.

      May 3, 2014

  • Giuseppe C.

    Abolire il finanziamento pubblico all'editoria. Questo era il senso del V2day. Basta pagare gli editori sulle copie stampate e non vendute (sistema delle rese) ma, al massimo, sulle copie vendute quando, tra le pagine, in convenzione venissero pubblicati bandi e altre notizie di pubblica utilità. Per radio e tv private che non fanno pubblicità, ma servizi di trasmissione di dirette parlamentari, commissioni ecc. - in regime di convenzione - mantenere finanziamento con obbligo di rendere pubblici i bilanci di tali società editoriali.

    1 · May 3, 2014

  • Vittorio R.

    Qui, se non cambiano le leggi a favore dei Cittadini, purtroppo, bisogna scendere in piazza e davanti ai palazzi Istituzionali protestare con megafoni e fischietti in modo civile ma sonoro.

    March 9, 2014

  • Angelo V.

    Il marketing managment lo devono usare anche i giornali e non aspettarsi che corre in aiuto papà governo.E poi non serve finanziare il maggior editorialista anche se conosciamo tutti i suoi precedenti.

    March 6, 2014

  • Francesco P.

    Qui tutte le testate anche quelle che non conosce nessuno e che forse sono ad uso privato, che spartiscono da 80 a 100 milioni annuo di soldi pubblici. E come dice Totò:"...e io pago".

    1 · March 6, 2014

  • Francesco P.

    La giornalista Mafai, in un suo libro "il giornalista", così li definisce gli attuali:"Un mestiere finito. Dequalificato. Asservito: ai partiti, ai potentati economici, alla pubblicità. Burocratizzato. Senza più prestigio né credibilità."

    2 · March 6, 2014

Fai la tua Donazione

EUR10.00 supportare il tuo Meetup P5S

This covers: La tua donazione per supportare il tuo Meetup P5S

Payment is accepted using:

  • PayPal

Refunds are not offered for this Meetup.

Our Sponsors

People in this
Meetup are also in:

Imagine having a community behind you

Get started Learn more
Rafaël

We just grab a coffee and speak French. Some people have been coming every week for months... it creates a kind of warmth to the group.

Rafaël, started French Conversation Group

Sign up

Meetup members, Log in

By clicking "Sign up" or "Sign up using Facebook", you confirm that you accept our Terms of Service & Privacy Policy