addressalign-toparrow-leftarrow-rightbackbellblockcalendarcameraccwchatcheckchevron-downchevron-leftchevron-rightchevron-small-downchevron-small-leftchevron-small-rightchevron-small-upchevron-upcircle-with-checkcircle-with-crosscircle-with-pluscrosseditemptyheartexportfacebookfolderfullheartglobegmailgoogleimagesinstagramlinklocation-pinmagnifying-glassmailminusmoremuplabelShape 3 + Rectangle 1outlookpersonplusprice-ribbonImported LayersImported LayersImported Layersshieldstartickettrashtriangle-downtriangle-uptwitteruseryahoo

Gli Amici di Beppe Grillo di Bologna Message Board Forum di discussioni varie › Cosa vuol dire pari opportunità?

Cosa vuol dire pari opportunità?

A former member
Post #: 174
arf arf.....scusate regazz....sono un pelino in ritardo, ma prestissimo arrivo con la breve sintesi (che non è proprio un verbale) dell'incontro di venerdì
baci a todos!
siete dei gruppi meravigliosi: NOI SIAMO IL MOVIMENTO , IO SIAMO MASSIMO BUGANI
A former member
Post #: 102
Vorrei aggiungere la proposta di eliminare le liste separate di votanti - non mi ricordo come si chiamano. Comunque, mi riferisco al fatto che alla sezione di voto non entra il primo della fila, ma si entra alternati, 1 uomo, 1 donna, che le liste di votanti sono separate, e che sulla lavagna c'è un resoconto - hanno votato tot uomini e tot donne.
Qualcuno me lo spiega perché si fa così?
A former member
Post #: 106
Per tranquilllizare quanti temono che Bologna tra 10 o 20 anni avrà più abitanti immigrati che "italiani da sempre"

14 dicembre 2010
Flussi d’ingresso in calo per la crisi economica.
Le stime della Fondazione Ismu contenute nel XVI Rapporto nazionale sulle migrazioni indicano meno iscrizioni anagrafiche e un numero inferiore di irregolari.


100 mila registrazioni anagrafiche in meno rispetto al 2007: questa la stima della Fondazione Ismu (Iniziative e studi sulla multietnicità) per l’anno in corso contenuta nel XVI Rapporto nazionale sulle migrazioni. Un dato che, secondo l’organismo di ricerche è il risultato della crisi economica.
Il 40% di flussi in meno rispetto all’anno che precede la crisi economica – anche se va considerato che il 2007 è stato un anno eccezionale per l’ingresso di Romania e Bulgaria nella Ue – viene visto dall’Ismu come conseguenza “dell’azione frenante della difficile congiuntura economica”.
All’inizio del 2010, il Rapporto sottolinea come gli immigrati in Italia siano 5,3 milioni di unità (regolari e non), di cui 5,1 milioni provenienti dai cosiddetti Paesi a forte pressione migratoria, 500mila in più rispetto al 2009. La nazionalità più numerosa è quella rumena con un milione e 112mila unità (il 22% del totale), seguita dall’albanese e dalla marocchina (586mila e 575mila).
I ricercatori Ismu parlano inoltre di un vero e proprio boom di minori residenti in Italia: sempre secondo le stime al 31 dicembre 2010 sono quasi 1 milione 24 mila (triplicati da inizio 2003, anno in cui erano “solo” 353mila).
Per gli aspetti legati al lavoro, nonostante la crisi economica, si registra un aumento dell’occupazione immigrata pari a 183mila unità (+10% rispetto al 2009). Ma al contempo cresce il tasso di disoccupazione che è passato dal 10,5% del primo trimestre 2009 al 13% del primo trimestre 2010.
Una diminuzione si registra anche nei “tassi di criminalità” degli immigrati: elaborazioni Ismu dimostrano che il numero dei denunciati stranieri è diminuito del 13,9% passando dai 302.955 del 2008 ai 260.883 del 2009.
Nel corso del convegno di presentazione sono state assegnate due targhe Ismu, una all’imprenditrice filippina Noemi Manalo che ha fondato il settimanale Kabayan Times International, l’altra all’associazione Rete G2 Seconde Generazioni per il suo impegno nella lotta per i diritti delle seconde generazioni.
La sintesi del Rapporto.
(Red Immigrazione Oggi Videoweb)


Adesso cominciamo a pensare a problemi più seri.
A former member
Post #: 1,054
A former member
Post #: 107
Ottima notizia, a quando anche in Italia, e magari meno ipocrisia anche nello sport?
A former member
Post #: 112
Ciao a tutti!
Vi prego di avere un po' di pazienza con me, a dicembre ero più libera, invece adesso studio, avrò l'esame i primi di febbraio. Poi riprendiamo con gli incontri del gruppo, nei ritagli di tempo che ci resteranno. A proposito, spero che definiremo domani il punto 9 del programma comunale!
Fino ad allora, vi ricordo la bozza su cui abbiamo cominciato a lavorare a dicembre, e vi prego di darci un'occhiata:
https://docs.google.c...­
brunilda
user 3383785
Bologna, BO
Post #: 1
Ciao Antonia,
non riesco ad accedere al materiale su GoogleDoc; mi chiede l'autorizzazione per accederci.


Ciao a tutti!
Vi prego di avere un po' di pazienza con me, a dicembre ero più libera, invece adesso studio, avrò l'esame i primi di febbraio. Poi riprendiamo con gli incontri del gruppo, nei ritagli di tempo che ci resteranno. A proposito, spero che definiremo domani il punto 9 del programma comunale!
Fino ad allora, vi ricordo la bozza su cui abbiamo cominciato a lavorare a dicembre, e vi prego di darci un'occhiata:
https://docs.google.c...­

A former member
Post #: 113
Fatto, adesso puoi.
A former member
Post #: 114
Pasquale suggeriva di lavorare sul documento del gruppo pari opportunità per fare delle proposte per il programma comunale. Una bellissima idea, che purtroppo adesso non posso mettere in pratica io.
L’1 febbraio ho l'esame scritto per la qualifica di mediatrice culturale, e il 3 l'orale. Ho da studiare del materiale che basterebbe per una laurea triennale! In più, questa è l'unica data per i prossimi 5 anni. Forse, visto l'andazzo, la ultima.
Dopo quella data ne parliamo (se ne sarò ancora capace ...)
Dimenticavo: stiamo anche ristrutturando la casa, da cima a fondo.
... qualcuno si è commosso ?... magari si è anche convinto di cominciare lui?...
A former member
Post #: 116
Immigrazione Oggi VideoWeb

20 gennaio 2011
Spagna: la discriminazione sarà punita con multe fino a mezzo milione di euro.
Si tratta della legge sulla parità di trattamento che prevede l’inasprimento delle sanzioni contro qualsiasi tipo di discriminazione che si commette nel territorio spagnolo. L’ultima parola spetta al Congresso dei deputati.

Le persone o entità che commettono qualunque tipo di discriminazione per motivi di razza, sesso, religione o cultura, incorreranno in sanzioni che andranno da 150 euro a mezzo milione di euro, secondo quanto stabilito dagli articoli della legge sulla parità di trattamento, all’esame del Congresso dei deputati della Spagna.
Il disegno di legge per la parità di trattamento e non discriminazione prevede tali multe, a seconda se essi abbiano commesso l’infrazione in maniera lieve, grave o molto grave.
Il testo, a cui il Consiglio dei ministri ha dato il via libera lo scorso 7 gennaio e che è stato pubblicato sul sito internet del Ministero della salute, politiche sociali e uguaglianza, è composto da 47 articoli e stabilisce un quadro legale per la prevenzione, l’attenzione e l’eliminazione di tutte le forme di discriminazione.
L’articolo 2 stabilisce che, nessuno può essere discriminato per ragioni di nascita, di origine etica o razziale, sesso, religione, opinione, età, disabilità, orientamento o identità sessuale, malattia, lingua o qualsiasi altra condizione o circostanza personale o sociale.
Nella motivazione della legge, l’Esecutivo assicura che la norma ha l’obiettivo di diventare il “minimo comune denominatore normativo”, contenente le definizioni chiave del diritto antidiscriminatorio spagnolo e, allo stesso tempo, che comprenda le sue garanzie di base.
In questo senso, il Governo assicura che “la difficoltà della lotta contro la discriminazione non sta tanto nel riconoscimento del problema, bensì nella tutela reale ed effettiva delle vittime”.
(Red.)

Non è male, ci butterei un occhio ... ma non parlo lo spagnolo!
Powered by mvnForum

People in this
Meetup are also in:

Sign up

Meetup members, Log in

By clicking "Sign up" or "Sign up using Facebook", you confirm that you accept our Terms of Service & Privacy Policy