La blockchain per creativi e freelance: grazie a bitcoin protette le idee.

This is a past event

12 people went

Details

Cos'è la blockchain e come può essere utile a chi lavora nel mondo delle arti grafiche.

Grazie alla rivoluzione digitale il sogno di una economia globale della conoscenza sta diventando realtà.

Un numero sempre maggiore di “creativi” è in grado di liberarsi dai vincoli imposti dalle forme tradizionali di lavoro dipendente, gestendo il tempo nel modo più appropriato alle proprie esigenze e cercando commesse e clienti senza confini o vincoli territoriali.

Tuttavia, il sogno rischia di trasformarsi in un incubo per i freelancer, a causa da un lato della crescente concentrazione di potere economico in poche realtà multinazionali e dall’altro della oggettiva difficoltà di tutelare i diritti di proprietà intellettuale nell’era di Internet.

Il progetto CreativitySafe vuole affrontare le problematiche connesse ai diritti di proprietà intellettuale con l’aiuto della Blockchain. Questa tecnologia fornisce un metodo decentralizzato, universale ed economico per dimostrare l’autenticità e l’esistenza di un bene digitale in un preciso momento temporale.

Gli algoritmi crittografici integrati nella blockchain garantiscono la riservatezza del processo di registrazione e l’integrità dei dati. Inoltre, la registrazione è scritta nel linguaggio universale e immutabile della matematica e, pertanto, può essere verificata ovunque nel tempo e nello spazio, indipendentemente da qualunque istituzione o agente certificatore.

Relatore: Marcello Esposito.
Economista, fondatore di startup e attivista.
Laureato in discipline economiche e sociali all'Università Bocconi di Milano ha conseguito poi un Master of Science Economics presso la London School of Economics.
Già Consigliere Economico Presidenza del Consiglio, CIO Fondiaria-SAI e Direttore Finanza Banca patrimoni Sella
Attualmente è Professore a contratto presso LIUC - Università Cattaneo e di recente ricopre la carica di CEO di CreativitySafe startup italiana che ha co-fondato con altri soci.