addressalign-toparrow-leftarrow-rightbackbellblockcalendarcameraccwcheckchevron-downchevron-leftchevron-rightchevron-small-downchevron-small-leftchevron-small-rightchevron-small-upchevron-upcircle-with-checkcircle-with-crosscircle-with-pluscontroller-playcredit-cardcrossdots-three-verticaleditemptyheartexporteye-with-lineeyefacebookfolderfullheartglobe--smallglobegmailgooglegroupshelp-with-circleimageimagesinstagramFill 1languagelaunch-new-window--smalllight-bulblinklocation-pinlockm-swarmSearchmailmediummessagesminusmobilemoremuplabelShape 3 + Rectangle 1ShapeoutlookpersonJoin Group on CardStartprice-ribbonprintShapeShapeShapeShapeImported LayersImported LayersImported Layersshieldstartickettrashtriangle-downtriangle-uptwitteruserwarningyahooyoutube

Amici di Beppe Grillo di Roma Message Board › SCANDALO Polo Natatorio di Ostia e mondiali di nuoto 2009

SCANDALO
Polo Natatorio di Ostia e mondiali di nuoto 2009

A former member
Post #: 139
BLOG ATTIVO MONDIALI NUOTO



­Linko l'argomento "Consiglio comunale del 31 luglio giovedi' ore 16" trattato sempre in questo meet up, in quanto riguarda la questione del POLO NATATORIO DI OSTIA.
qui si potranno vedere gli interventi dei politici di quel famigerato 31 luglio e dei filmati.

Scandaloso quello che è accaduto il 31 luglio dentro l'aula Giulio Cesare del Campidoglio.
Maggioranza ed Opposizione avrebbero dovuto pronunciarsi per la delocalizzazione dal lungomare oppure per utilizzare le strutture esistenti per ospitare l'evento mondiale, e invece si è dato l'OK per costruire un nuovo inutile ecomostro, e proprio sul lungomare (e sarà naturalmente a gestione privata e non pubblica, a vantaggio di pochi e non della collettività oltre al fatto che non sarà assolutamente costruito in tempo per i mondiali).
Nel XIII Municipio avevano deciso tutti per la DELOCALIZZAZIONE del Polo Natatorio dal lungomare di Ostia (era stata individuata l'area dell'Idroscalo, vicino al Tevere, come idonea) senza aggiungere e puntualizzare che già sul lungomare c'è un ex albergo, l'Enalc Hotel, completamente ristrutturato e rimesso a nuovo qualche anno fa, lasciato vuoto e dismesso a carico della collettività ( vedi su http://it.youtube.com...­ e articolo su http://img87.imagesha...­ ), che potrebbe benissimo essere 'sfruttato' come risorsa e funzionare da foresteria per gli atleti e potrebbe ospitare le piscine, in quanto è dotato di impianti sportivi anche se abbandonati; inoltre, il Presidente Vizzani (a favore della delocalizzazione e preso in giro dai suoi colleghi di partito del Campidoglio) aveva saggiamente proposto come soluzione alternativa anche la struttura della Guardia di Finanza dell'Infernetto che avrebbe potuto ospitare più che degnamente gli atleti.
La nostra determinazione nasce dall’indignazione e dalla rabbia per lo spreco di danaro e spazio pubblico, ma anche dalla consapevolezza della necessità di costruire dal basso una città diversa e più vivibile; una città più a misura d'uomo







Il XIII Municipio aveva votato CONTRO la localizzazione sul lungomare di Ostia (compreso il centrodestra)... ma evidentemente era già tutto deciso dal Campidoglio, e i filmati e i fatti parlano in modo estremamente CHIARO.

Non siamo assolutamente contro i mondiali di nuoto a Ostia del 2009, siamo per la delocalizzazione oppure per l'uso di strutture già esistenti
Su quell´area la facoltà di architettura di Valle Giulia ha elaborato un progetto di parco pubblico attrezzato. Vedi su http://www.romanotizi...­


da non perdere questi filmati eloquenti
http://it.youtube.com...­ (l'intervento di Alzetta detto 'Tarzan', della Sin.Arcobaleno)
http://it.youtube.com...­ (l'intervento polemico di Storace, stavolta da applaudire)
A former member
Post #: 142
Ultime notizie da NuovoOstiaOggi del 13/08/08: qui




nel fratempo copio-incollo un intervento di Leonardo Ragozzino, di marzo 2008, fatto su un blog e molto interessante:

Ostia, il polo notatorio faraonico non s’ha da fare
Leonardo Ragozzino

Successo dell’assemblea pubblica contro l’attuale progetto. Chiesto il rispetto dei vincoli ambientali, paesaggistici e la tutela delle fasce costiere.

Tutto ha inizio un paio d’anni fa, quando in previsione dei mondiali di nuoto di Roma 2009, le lungimiranti voracità di lobby locali spingono affinchè Ostia, accanto alle sedi principali Foro italico e Tor Vergata, ospiti le gare di nuoto libero in mare, che dureranno, tra l’altro, solo 4 giorni.
Succede però che, stante queste premesse, viene colta l’occasione per programmare l’imponente costruzione di un “Polo natatorio” che prevede la realizzazione di megastrutture ad alto impatto ambientale (Piscina scoperta, Piscina coperta, Palestra, foresterie per l’ospitalità di ben 180 atleti). L’attivazione delle procedure amministrative per le costruzioni viene però bloccata dalla prima mobilitazione di cittadini e associazioni che esaltano la prima area di gran pregio ambientale che era stata individuata (che diventerà sito di interesse comunitario). A questo punto invece che ripensare l’opera nel rispetto dei vincoli ambientali e paesaggistici, eventualmente trovando aree a basso impatto ambientale (e minore spesa pubblica) oppure prevedere l’utilizzo integrato di strutture già esistenti (vedi l’ENALC hotel), l’opera viene frettolosamente riproposta sempre a ridosso del lungomare (circa 150 mt.) , davanti allo stabilimento del progettista, senza nessuna forma di consultazione e condivisione con i cittadini residenti che si ritrovano di fronte alla prospettiva di una cementificazione su suolo pubblico e con risorse pubbliche, che sarà affidata però in gestione F.I.N. (federazione Italiana Nuoto) per venti anni, recintata e senza servitù di passaggio. Tale eventualità diventa ancora più stridente pensando anche che nel 2003 la facoltà di architettura di Valle Giulia aveva progettato per l’area, su commissione della Regione Lazio, un parco pubblico attrezzato con giardino d’inverno, caffetterie e tanto altro. Senza scomodare il diritto alla bellezza caldeggiato dal compianto urbanista Antonio Cederna, si poteva effettivamente pensare a ben altro per il contesto in questione per il quale è alle porte una stagione di edificazioni private che faranno diventare ancora più indispensabile la fruibilità per tutti dello spazio che si vorrebbe invece concedere per l’utilizzo di pochi.
Esistono fondate possibilità che i tempi tecnici per la necessaria urbanizzazione dell’area e dell’opera stessa non riescano a stare più nei tempi di consegna previsti. Ciò farebbe cadere le deroghe concesse al piano regolatore (che prevedeva l’area come: N verde pubblico) e riaccenderebbe le speranze di chi ritiene un fatto di civiltà il rispetto dei vincoli per la tutela delle fasce costiere entro i 300 metri dal litorale secondo le prescrizioni della legge Galasso.
Grande successo dell’assemblea pubblica “No al Polo natatorio !” indetta domenica scorsa dalle ore 10.30 in Piazza dei Canotti (Stella Polare) a cui hanno aderito tantissime associazioni, CdQ e personalità, che hanno affermato le loro ragioni con la colonna sonora note della “Brassmati Orchestra”.

A former member
Post #: 146
RASSEGNA STAMPA
http://www.labur.eu/p...­

ultimo articolo del 19 agosto 2008:
Polo Natatorio di Ostia : rischio di residuati bellici
http://www.romanotizi...­



altro:

nessuna chiarezza sul Polo Natatorio
http://www.labur.eu/p...­

Basta ai giochi politici intorno al polo natatorio di ostia
http://www.labur.eu/p...­

Ostia, Polo Natatorio: nessuna trasparenza amministrativa.
http://www.labur.eu/p...­

Mondiali di Nuoto 2009: “Trattenete il Respiro”. Ci sono le bugie e l’arroganza di Paolo Barelli, Presidente della F.I.N.
http://www.labur.eu/p...­

Lo scandalo del Polo Natatorio di Ostia: i Romani devono sapere la verità.
http://www.labur.eu/p...­
A former member
Post #: 152
Sabato 6 settembre ci sarà una manifestazione alle ore 10,30 in Via dei Palombari, angolo Via delle Quinqueremi (davanti al terreno dove stanno per costruire il Polo Natatorio).


Il lungomare è già stato recintato, come potete vedere dal filmato:

CLICCA QUI
A former member
Post #: 160
Manifestazione contro la costruzione del Polo Natatorio sul lungomare, lo vogliamo dove previsto dal piano regolatore.
Appuntamento sabato 6 settembre, alle ore 10,30 in Via dei Palombari, angolo Via delle Quinqueremi organizzato dai cittadini e dai comitati di quartiere del XIII municipio.
Partecipiamo numerosi!
A former member
Post #: 156
La manifestazione del 6 settembre, dove hanno partecipato anche gli amici di Beppe Grillo del XIII:


VIDEO della manifestazione diviso in 2 parti (qualità video scadente e audio pessimo, per colpa del forte vento):
(1° parte)
(2° parte)



I cittadini non vogliono che per 4 - 5 giorni di gare e per un impianto che mai sarà costruito in tempo per i mondiali di nuoto, con SOLDI DI TUTTI NOI, uno spazio pubblico (che il piano regolatore prevedeva come area N, VERDE PUBBLICO ATTREZZATO) , di 24.300 mq venga tolto alla collettività per darla ai PRIVATI.

questo fu scritto a marzo 2008 in un blog:
Esistono fondate possibilità che i tempi tecnici per la necessaria urbanizzazione dell’area e dell’opera stessa non riescano a stare più nei tempi di consegna previsti. Ciò farebbe cadere le deroghe concesse al piano regolatore (che prevedeva l’area come: N verde pubblico) e riaccenderebbe le speranze di chi ritiene un fatto di civiltà il rispetto dei vincoli per la tutela delle fasce costiere entro i 300 metri dal litorale secondo le prescrizioni della legge Galasso.


UNO STRISCIONE ... SIGNIFICATIVO:

______________________________________­_____________________

un servizio TG locale sulla manifestazione: CLICCA QUI
A former member
Post #: 159
ultime notizie da NuovoOstiaOggi del 12 settembre 2008::


se si legge male, clicca QUI


Questo è quanto rilasciato dall'Ing. Claudio Rinaldi (il Commissario delegato ai mondiali di nuoto) alla Conferenza Stampa indetta oggi, 12/09, presso la Polizia Municipale del XIII Municipio:

Rinaldi1
Rinaldi2
Rinaldi3
A former member
Post #: 166
Esposto del comitato LabUr13:




Come si presenta l'area del lungomare antistante gli stabilimenti Tibidabo e Le Dune, la mattina di lunedi 15 settembre alle ore 8,15:







ULTIME NOTIZIE:
(pagina 22)

(pagina 23)
A former member
Post #: 170
pensiero personale:

Non sono contro il polo natatorio a Ostia, perchè i mondiali di nuoto potrebbero dare lustro e notorietà al litorale; è che sono CONTRO IL POLO NATATORIO SUL LUNGOMARE, imposto e deciso dal Campidoglio il 31 luglio ( http://it.youtube.com...­ ), alla faccia delle scelte e delle decisioni del XIII Municipio e dei cittadini di Ostia, che avevano votato per la delocalizzazione dal lungomare (poi si sbandierano i ‘poteri speciali’ per Ostia, ah ah ah, mi viene da ridere).
Evidentemente, era già deciso da tempo, doveva essere fatto lì e basta, chissà, MAGARI PER FARE CONTENTO QUALCUNO….. La richiesta dei cittadini era di collocare il polo laddove previsto dal piano regolatore, all’Idroscalo, dove si sarebbe potuto costruire una cittadella dello sport, in una zona poco battuta ed emarginata.
Inoltre c’era l’alternativa di utilizzare le strutture esistenti, come l’impianto sportivo moderno e avanzato della Gdf di Castelporziano (http://www.infernetto...­ ), come proposto intelligentemente dal Presidente del municipio Vizzani o l’Enalc Hotel, completamente ristrutturato qualche anno fa a spese dell Regione Lazio con miliardi di soldi pubblici e che tuttora grava sulla collettività in quanto ci sono 2 istituti di vigilanza pagati per perlustrare 24h su 24 l’albergo ( http://img87.imagesha...­ ), per evitare occupazioni; inoltre, ha tutti i requisiti per ospitare la foresteria degli atleti e dispone all’interno di una piscina e dello spazio per costruirne una seconda.

Lo spazio recintato dove si sta costruendo il polo natatorio è di importanza naturalistica, un area dunale di 24300 mq, che era prevista come PARCO PUBBLICO ATTREZZATO come progetto del 2003 della facoltà di architettura di Valle Giulia, su commissione della Regione Lazio, con giardino invernale, caffetteria e altri servizi. Il problema è che questo suolo pubblico, verrebbe sottratto alla collettività per darlo ai privati e con SOLDI PUBBLICI, e per farci una struttura che non sarebbe costruita assolutamente in tempo per l’evento mondiale di luglio 2009, e poi … per soli 4-5 giorni di gare (sigh). Da non dimenticare che prima della deroga, l'area in questione era considerata dal piano regolatore come zona N - verde pubblico.
Inoltre il terreno è disseminato di ordigni bellici tedeschi della II guerra mondiale, e ne sono stati trovati ben 22 nell’agosto del 1995, per cui l’area è a rischio e va fatta una bonifica urgente. Lavori che sono iniziati ai primi di settembre, ma che sono stati fermati dai vigili urbani pare per irregolarità o mancanze di autorizzazioni e permessi, per cui ci sono molte cose che non sembrano affatto chiare a noi cittadini.
Per finire, questo enorme spazio cementificato, creerà oltre al danno ambientale, problemi anche a livello di mobilità e traffico, congestionato fino al collasso d’estate, per non parlare del continuo disturbo che subiranno gli abitanti del luogo che dovranno sopportare i lavori continui di giorno e di notte e i relativi rumori (24h su 24, con turni continui, per recuperare il grave ritardo dei tempi che non consentiranno di costruire in tempo l’impianto per i mondiali).
Quello che ci mortifica è che non si gestisce in questo modo un territorio, snobbando le esigenze e le richieste dei comitati e dei cittadini: è una VERGOGNA!
Per finire ci domandiamo: ma è proprio necessaria questa ulteriore colata di cemento?



Aggiornamenti sullo SCANDALO del Polo Natatorio


P.S.
Da leggere questa interessante lettera di Luciano Ragozzino di 6 mesi fa: QUI
A former member
Post #: 181



Sono iniziati gli scavi presso l'area sul lungomare dove dovrebbe sorgere il Polo Natatorio. Qual'è il risultato della bonifica degli ordigni bellici ed è terminata ? NESSUNO LO SA

Chi ha visto il progetto esecutivo che dovrebbe ovviamente essere presente presso l'ufficio tecnico del XIII Municipio prima dell'avvio dei lavori ? NESSUNO

Vizzani (Presidente dei XIII Municipio) non lo conosce. L'ufficio tecnico neppure. I consiglieri municipali e la commissione urbanistica, neppure a parlarne.
Powered by mvnForum

People in this
Meetup are also in:

Sign up

Meetup members, Log in

By clicking "Sign up" or "Sign up using Facebook", you confirm that you accept our Terms of Service & Privacy Policy