GraalVM senza limiti: avviare Hibernate ORM in 5ms e con solo 15MB di memoria

This is a past event

21 people went

Location image of event venue

Details

GraalVM, noto anche come Substrate VM, rappresenta una rivoluzione nel mondo Java.

Un tempo di avvio misurato in millisecondi abbinato ad un consumo di memoria di pochi megabyte consentono di migliorare drasticamente l'efficienza di microservizi basati su JVM, serverless, e anche applicazioni tradizionali.

Ma non è facile passare a Substrate: le radicali scelte architettoniche di questa nuova VM implicano sia vantaggi che forti limitazioni; queste limitazioni spesso rendono incompatibili le librerie più diffuse nella comunità Java, apparentemente vanificando gli enormi investimenti sia nelle utilissime librarie esistenti, siail know-how sul loro utilizzo, per non parlare delle applicazioni su di esse fondate.

Analizzeremo insieme queste limitazioni, quindi vedremo un esempio reale di conversione: Hibernate ORM, preso come esempio di framework non semplice da convertire, è stato adattato per beneficiare di Substrate senza che alcuna limitazione abbia un impatto sul suo utilizzo. Anzi, vedremo come il team Hibernate ha colto l’occasione per migliorare ulteriormente la produttività di sviluppo.

Avremo una demo che purtroppo dura solo un paio di millisecondi. Forse ve la potró mostrare più volte!

Sanne Grinovero
Sanne cominciò la sua carriera in Italia come consulente specializzato in Open Source Java, con un particolare interesse nelle performance, sistemi scalabili, motori di ricerca ed accesso ai database. Oggi lavora in R&D come Sr Principal Software Engineer presso Red Hat, ed è meglio noto come leader del team Hibernate. Nel 2018 con alcuni colleghi crea Quarkus. Ha vissuto nei Paesi Bassi, in Italia, nella Repubblica Dominicana, in Chile, in Portogallo, e al momento dimora a Londra.