addressalign-toparrow-leftarrow-rightbackbellblockcalendarcameraccwcheckchevron-downchevron-leftchevron-rightchevron-small-downchevron-small-leftchevron-small-rightchevron-small-upchevron-upcircle-with-checkcircle-with-crosscircle-with-pluscrossdots-three-verticaleditemptyheartexporteye-with-lineeyefacebookfolderfullheartglobegmailgooglegroupshelp-with-circleimageimagesinstagramlinklocation-pinm-swarmSearchmailmessagesminusmoremuplabelShape 3 + Rectangle 1ShapeoutlookpersonJoin Group on CardStartprice-ribbonShapeShapeShapeShapeImported LayersImported LayersImported Layersshieldstartickettrashtriangle-downtriangle-uptwitteruserwarningyahoo

EUROPA: LA DISCRIMINAZIONE E' INACCETTABILE PER LEGGE. PUNTO FERMO.

EUROPA: LA DISCRIMINAZIONE E' INACCETTABILE PER LEGGE. PUNTO FERMO.

http://www.workplacerantings.com/wp-content/uploads/2012/11/against-discrimination.jpg


I diritti LGBT in Europa:



il Trattato di amsterdam - Articolo 19 - ha dato all'Unione europea il potere di combattere OGNI DISCRIMINAZIONE : "take appropriate action to combat discrimination based on sex, racial or ethnic origin, religion or belief, disability, age or sexual orientation."

Nel 2000, la Direttiva cosiddetta Lavoro (Employment Directive): tutti gli Stati devono introdurre una BASE LEGALE (NON SINGOLE LEGGI!!!) per impedire qualunque discriminazione sul uogo di lavoro.

Il tutto, in VIGORE entro il 2003. Il che significa legge "su strada"... non solo sui libri. Uguale trattamento, come recita la versione aggiornata della direttiva sul pari trattamento (del 1976, aggiornata nel 2002).

Un nuovo termine : 2005


Ma è stata soprattutto la Carta Europea dei Diritti Umani del 2000, che col trattato di Lisbona è vincolante: NESSUNA DISCRIMINAZIONE SULLA BASE DELL'ORIENTAMENTO SESSUALE. Articolo 21


EUROPA: LA DISCRIMINAZIONE E' INACCETTABILE PER LEGGE. PUNTO FERMO.

Join or login to comment.

  • osanna c.

    ok

    May 5, 2014

  • silcer

    Antonio, sono parzialmente con te, parzialmente in quanto la discriminazione parte dai luoghi di potere, tutti! I genitori non trattano alla stessa maniera tutti i figli, (a meno che ne abbiano uno soltanto), la scuola fa la stessa cosa con gli allievi (più bravi e rispettosi di altri) lo Stato poi è la quintescenza. Parlamentari in carcere, condannati, altri peccati, gli paghiamo "NOI" oltre seimila € al mese e abbiamo gente che ha lavorato una vita ONESTAMENTE e prende un vitalizio da fame. Analizza e rispondimi ti prego. Viva M5S

    May 4, 2014

  • A former member
    A former member

    Per me la discriminazione non è solo quella sessuale. Ce ne sono di tutti i tipi ed appunto la scuola dovrebbe educare a non discriminare, ma tollerare, accettare la diversità come realtà fattuale. Ognuno sia se stesso con pari diritti e doveri nei confronti degli altri. E' assurdo pensare che genitori ed insegnanti vogliano cose contrastanti fra loro. E' una calunnia dei genitori che l'insegnante diseduchi il proprio figlio. La vera libertà si assapora col sapere.

    May 4, 2014

  • Antonio S.

    un argomento importante. Personalmente non sopporto l'idea di essere escluso dalle scelte sull'educazione su mio figlio, qui a Roma è previsto che l'educazione sull'affettività sia imposta ai bambini senza che i genitori sappiano prima cosa stanno imparando! E' giusto che possano scegliere se sottoporli o meno!

    March 23, 2014

  • A former member
    A former member

    Bisogna essere moderati ed umani non abbandonarsi alle manifestazioni smoderate, la natura è una cosa meravigliosa che non va, assolutamente, manipolata. E' chiaro che bisogna combattere le discriminazioni ma non la natura.

    1 · March 22, 2014

  • Angelo V.

    Credo che in questo tema vorrei aggiungere anche la questione dell utero in affitto nonostante tutto siamo gli unici in europa a pensarla diversamente anche se stanno valutando l adozione a coppie omosessuali. .A voi ardua sentenza

    March 7, 2014

  • Dino C.

    C'era bisogno di scriverlo? noi cittadini non lo sapevamo? Lo stesso concetto viene applicato anche tra Stati? Anche per le multinazionali?

    March 6, 2014

    • A former member
      A former member

      Purtroppo no. Pensa all nostra legge anti omofobia: impastata ferma.

      March 7, 2014

  • Angelo V.

    Penso che la svizzera potrebbe essere un buon esempio da seguire ed é proprio per questo che dobbiamo prima pensare a noi italiani e poi al resto del mondo.

    March 6, 2014

  • giancarlo c.

    mi sembra che in un movimento come il m5s la discriminazione non dovrebbe esistere. purtroppo la discriminazione nasce da fatto culturale e per fatto culturale significa che prima ho fatto una scelta che io ho ritenuta più opportuna e corretta e poi ho deciso che le scelte altrui sono sbagliate. perchè non ci sia discriminazione occorre rispettare le idee degli altri a tra queste c'è anche la discriminazione dell'art. 19.
    non c'è annullamento della discriminazione se non c'è rispetto per le idee altrui. affermare come fa la unione europea che non discriminare in europa si intende solamente le discriminazioni dell'art 19. è ben poca cosa. l'articolo 19 avendo omesso altre discriminazione implicitamente dice che solo quelle dell'art 19 sono discriminazioni. una direttiva comunitaria fatta a favore di una grande multinazionale discrimina tutte le persone che da questo favoritismo ne traggono un danno. importare arance dal Marocco e mandare a spasso i nostri agricoltori è discriminazione

    1 · March 6, 2014

  • riccardo l.

    E' la "carenza" che crea competizione e quindi discriminazione. la carenza è frutto del libero mercato <domanda-offerta> e dal monetarismo <ridurre l'offerta per alzare il prezzo> . La discriminazione è figlia del libero mercato e monetarismo. La legge serve al giro d'affari che la accompagna.

    March 6, 2014

  • riccardo l.

    NO! NO! NO! La d.ne non si combatte con una legge ma eliminando le altre leggi, disinformazioni e convinzioni che ci costringono e ci invogliano a COMPETERE per ogni cosa, Vergogniamoci se insegniamo ai nostri figli la competizione per un posto di lavoro.

    March 6, 2014

  • Roberto F.

    Ogni discriminazione e le sue cause dovrebbero essere inaccettabili per legge

    March 6, 2014

  • Antonio S.

    eliminare ogni "discrimination based on sex [...] or sexual orientation" è corretto. Non c'è scritto di quale orientamento si parla, ed è giustissimo. Non è la stessa cosa che parlare di omofobia, che riguarda uno specifico orientamento sessuale, questo lo ritengo parziale.

    March 6, 2014

  • Alice G.

    una delle cose buone dell'europa è che possiamo e dobbiamo recepire le leggi che ci portino verso lo sviluppo di una società civile.
    è raccapricciante l'arretratezza di pensiero che riscontro ogni giorno tra i nostri concittadini.
    e fintanto che l'italia sarà succube del vaticano la nostra società dovrà sempre fare i conti con questo.
    ben venga dunque l'europa in questi frangenti

    March 6, 2014

  • silcer

    lo considero giustissimo

    March 6, 2014

  • Andrea Ivo A.

    E' giusto impedire qualsiasi discriminazione e imporre il pari trattamento . Soprattutto occorre cancellare qualsiasi discriminazione conseguente all'orientamento sessuale. Per ottenere questo risultato è necessaria un'educazione civica da imporre nelle scuole anche al fine di eliminare giudizi precostituiti che spesso condizionano il modo di pensare dei giovani.

    March 6, 2014

Fai la tua Donazione

EUR10.00 supportare il tuo Meetup P5S

This covers: La tua donazione per supportare il tuo Meetup P5S

Payment is accepted using:

  • PayPal

Refunds are not offered for this Meetup.

Our Sponsors

People in this
Meetup are also in:

Sign up

Meetup members, Log in

By clicking "Sign up" or "Sign up using Facebook", you confirm that you accept our Terms of Service & Privacy Policy