addressalign-toparrow-leftarrow-rightbackbellblockcalendarcameraccwcheckchevron-downchevron-leftchevron-rightchevron-small-downchevron-small-leftchevron-small-rightchevron-small-upchevron-upcircle-with-checkcircle-with-crosscircle-with-pluscrossdots-three-verticaleditemptyheartexporteye-with-lineeyefacebookfolderfullheartglobegmailgooglegroupshelp-with-circleimageimagesinstagramFill 1linklocation-pinm-swarmSearchmailmessagesminusmoremuplabelShape 3 + Rectangle 1ShapeoutlookpersonJoin Group on CardStartprice-ribbonShapeShapeShapeShapeImported LayersImported LayersImported Layersshieldstartickettrashtriangle-downtriangle-uptwitteruserwarningyahoo

MoVimento 5 Stelle Catania Message Board Gruppi di Lavoro › Gruppo di lavoro Scuola (Stato:attivo)

Gruppo di lavoro Scuola (Stato:attivo)

A former member
Post #: 21
A me sembra che questo movimento stia diventato una babele che presto si rivelerà ingovernabile. Questa cosa dei tfa sulla scuola ne è testimonianza.
Nico
Nico_ct
Catania, CT
Post #: 792
Ciao Didier, purtroppo la gente non comprende che invece di intasare e monopolizzare una discussione che coinvolge un tema più ampio, potrebbe aprire una nuova discussione apposita dove trattare questo specifico interesse.
Ma in questi eventi non c'è nulla del movimento, tranne che essere il mezzo che permette alle persone di confrontarsi.

Qualcuno l'ha capito ed infatti ha creato una nuova discussione apposita
http://www.meetup.com...­
rosaria a.
Rory82
Catania, CT
Post #: 13
La formazione iniziale e i criteri di reclutamento degli insegnanti costituiscono un problema di ampio respiro, fin troppo (volutamente?) trascurato dai governi di turno (con il benestare dei sindacati), che hanno creato precariato e che se ne sono serviti come serbatoio di voti, a scapito della qualità e della genuinità della scuola, e quindi dell'istruzione e della educazione. (Un'anomalia questa, tutta italiana, come al solito). Dentro quelle aule si trovano i nostri figli, destinati ad essere formati come uomini e cittadini. Scusate se è poco o se può apparire di interesse particolaristico.
A former member
Post #: 295
Ribadisco la necessità di ripartire dai punti sottolineati da Didier, se è possibile limitando i risvolti emotivi e personali che certi argomenti, giustamente, possono comportare. Didier ha estratto alcuni punti e ha chiesto al *gruppo* di esprimersi. Invito che è stato ignorato e schiacciato da un dibattito infuocato (e poco proficuo) sui tfa. Prima di discutere sui temi in questione, occorre capire perché siamo qui. E' sbagliato chi si aspetta "la posizione ufficiale del moVimento". Il MoVimento parte da principi etici basilari, ma non contiene delle posizioni ufficiali su tutto. E' necessario capire che il movimento lo facciamo noi, nel momento in cui ci riuniamo per elaborare dei progetti. Ma per far questo occorre lavorare insieme e non limitarsi a difendere le proprie personali vedute.

Quindi, con la speranza che questo messaggio possa finalmente passare, vi reinvito a concentrarvi sui punti proposti da Didier e a scegliere su quali concentrarci.

==================================

Temi generali

1)Abolizione della riforma delle scuole secondarie di I e II grado (L.133/08) e successive disposizioni.

2)Abolizione del maestro unico nella scuola primaria (L.169/08) e successive disposizioni.

3)Mantenimento delle attuali graduatorie provinciali ad esaurimento e loro utilizzo come unico canale di reclutamento a tempo indeterminato per i docenti precari.

4)Congelamento della tabella di valutazione dei titoli relativa alle graduatorie ad esaurimento.

5)Abolizione dell’attuale concorso e di sistemi di reclutamento basati esclusivamente su selezione concorsuale. Riproposizione delle Scuole di specializzazione per l’insegnamento (ssis) modificate e corrette, come unico canale abilitante e di reclutamento ed immissione dei nuovi abilitati nelle graduatorie secondo esigenze territoriali.

6)Abolizione del tetto massimo di un insegnante di sostegno ogni due alunni diversamente abili su base provinciale e ripristino delle deroghe per l’assegnazione di ore aggiuntive (L. 244/07)

13)Abolizione dell’organico di “fatto” a favore di quello di “diritto” e assunzione a tempo indeterminato su queste cattedre.

15)Assoluta parità di diritti tra lavoratori della scuola a tempo indeterminato e lavoratori della scuola a tempo determinato (scatti di anzianità aspettativa, permessi per esami, permessi brevi, etc.)


Temi tecnici

16)Istituzione di un tetto massimo del 10% di cattedre di diritto o di fatto da assegnare a trasferimenti, utilizzazioni ed assegnazioni provvisorie interprovinciali.

18)Abolizione della norma che da facoltà ai Dirigenti scolastici di assegnare ore di supplenza ai docenti interni all’istituto anche oltre l’orario di 18 ore

20)Decorrenza giuridica ed economica al 1 settembre per tutte le nomine annuali, assegnate in qualunque data successiva
A former member
Post #: 6
Ciao Riccardo, io in un precedente post mi sono già espresso sui punti del programma di Didier da discutere in un prossimo incontro del gruppo, però vorrei che queste discussioni sui TFA ordinari che speciali finissero. La Antona porta avanti la sua battaglia penso contro il nulla perchè non è addentrata nel problema della scuola italiana come noi che ci siamo dentro da svariati anni e sconosce molte cose.
A former member
Post #: 15
non volevo dirlo,ma a volte chi è contrario al tfas lo è perchè scarsamente informato sulla veridicità dei fatti.detto questo il mio parere:

1)Abolizione della riforma delle scuole secondarie di I e II grado (L.133/08) e successive disposizioni. D'ACCORDISSIMO OSEREI DIRE LA MADRE DI TUTTE LE RIFORME SCOLASTICHE

2)Abolizione del maestro unico nella scuola primaria (L.169/08) e successive disposizioni. IDEM SOPRA

3)Mantenimento delle attuali graduatorie provinciali ad esaurimento e loro utilizzo come unico canale di reclutamento a tempo indeterminato per i docenti precari. E I NEOLAUREATI DEL TFAO?NOI DEL TFAS?CONTRO PROPOSTE: 1 APERTURA DELLA GAE E NOSTRO INSERIMENTO A PETTINE OPPURE DOPPIO CANALE. PER IL CONCORSO ACCESSO O CON SERVIZIO O CON ABILITAZIONE,LA STORIA DELL'ANNO DI LAUREA HA PERMESSO A CHIUNQUE MA NON A ME DI FARE IL CONCORSO.E PER CHIUNQUE INTENDO CENTRALINISTI DELLA VODAFONE (NE HO ESPERIENZA DIRETTA)CHE HANNO FATTO IL CONCORSO PERCè DIPLOMATI O LAUREATI PRIMA DEL 2002.

4)Congelamento della tabella di valutazione dei titoli relativa alle graduatorie ad esaurimento.FANTASTICA IDEA COSì LA FINIAMO CON CORSI ONLINE E SOLO PUNTEGGIO NELLE PARITARIE.AME VA BENE ENTRARE CON QUELLO CHE HO.

5)Abolizione dell’attuale concorso e di sistemi di reclutamento basati esclusivamente su selezione concorsuale. Riproposizione delle Scuole di specializzazione per l’insegnamento (ssis) modificate e corrette, come unico canale abilitante e di reclutamento ed immissione dei nuovi abilitati nelle graduatorie secondo esigenze territoriali.CONTRARIA LE SIS O I TFA SONO TRUFFE LEGALIZZATE,MEGLIO IL CONCORSO ALLA VECCHIA MANIERA. MA DIREI DI DISSUADEREI LAUREATI E DIRE LORO CHIARAMENTE IL PROF NON PUOI FARLO,SOPRATTUTTO DISSUASEREI I DIPLOMANDI A ISCRIVERSI IN CERTE FACOLTà.

6)Abolizione del tetto massimo di un insegnante di sostegno ogni due alunni diversamente abili su base provinciale e ripristino delle deroghe per l’assegnazione di ore aggiuntive (L. 244/07) VA BENISSIMO

13)Abolizione dell’organico di “fatto” a favore di quello di “diritto” e assunzione a tempo indeterminato su queste cattedre. SE SEGUISSIMO LA NORMA EUROPEA...LASCIAMO STARE.

15)Assoluta parità di diritti tra lavoratori della scuola a tempo indeterminato e lavoratori della scuola a tempo determinato (scatti di anzianità aspettativa, permessi per esami, permessi brevi, etc.) FANTASTICO


Temi tecnici

16)Istituzione di un tetto massimo del 10% di cattedre di diritto o di fatto da assegnare a trasferimenti, utilizzazioni ed assegnazioni provvisorie interprovinciali. OK

18)Abolizione della norma che da facoltà ai Dirigenti scolastici di assegnare ore di supplenza ai docenti interni all’istituto anche oltre l’orario di 18 ore SAREBBE ORA

20)Decorrenza giuridica ed economica al 1 settembre per tutte le nomine annuali, assegnate in qualunque data successiva OOOK

ORa perdonatemi abbiamo pensato ai nostri bisogni,ma proposte per i ragazzi???
io le ho se volete ve le posto e ne parliamo.
A former member
Post #: 16
chiedo scusa per come ho scritto sopra,ma l'ho fatto con mio figlio in braccio.smile
rosaria a.
Rory82
Catania, CT
Post #: 14
I punti 1) e 2) presuppongono una profonda preparazione in materia di storia della scuola, con particolare attenzione alle riforme, da Gentile ad oggi. Sarebbe opportuno richiedere la consulenza di persone competenti. Inoltre, trovo poco credibile proporre l'abolizione di una legge in toto, senza neanche esplicitare, articolo per articolo, i punti considerati negativamente (e le eventuali alternative proposte).

I punti 3) 4) e 5) hanno un impianto spudoratamente filosindacale: nulla hanno a che vedere col merito, ma sono tipici di persone che vorrebbero arroccarsi in un sistema chiuso e storicamente fallimentare, in quanto sorgente inesauribile di precariato. Le parole “mantenimento” e “congelamento” esprimono una visione di trincea.
Si ripristino invece i concorsi, avvenga finalmente questa selezione equa e meritocratica, si ponga fine alle graduatorie infinite, generatrici di precariato. Si dia una possibilità concreta e realistica di inserimento a scuola a chi non teme di affrontare la sfida di un concorso. Appare molto più comodo e rassicurante mettersi in fila, in coda, in un'attesa infinita e mortificante.
Non si tema di essere giudicati, neanche dopo l'assunzione di ruolo.

Continuo a ripetere che la scuola non può essere un centro di collocamento.

Infine, chiedo perché per alcuni sia così difficile limitarsi ad argomentare i propri punti, senza declinare in commenti impropri e gratuiti. Ricordo che gli insegnanti non possono limitarsi a trasmettere contenuti, ma sono chiamati anche a contribuire alla costruzione di una democrazia fondata sul dialogo, sul pluralismo, sul rispetto. Si dia il buon esempio.
A former member
Post #: 22
I punti 1) e 2) presuppongono una profonda preparazione in materia di storia della scuola, con particolare attenzione alle riforme, da Gentile ad oggi. Sarebbe opportuno richiedere la consulenza di persone competenti. Inoltre, trovo poco credibile proporre l'abolizione di una legge in toto, senza neanche esplicitare, articolo per articolo, i punti considerati negativamente (e le eventuali alternative proposte).

I punti 3) 4) e 5) hanno un impianto spudoratamente filosindacale: nulla hanno a che vedere col merito, ma sono tipici di persone che vorrebbero arroccarsi in un sistema chiuso e storicamente fallimentare, in quanto sorgente inesauribile di precariato. Le parole “mantenimento” e “congelamento” esprimono una visione di trincea.
Si ripristino invece i concorsi, avvenga finalmente questa selezione equa e meritocratica, si ponga fine alle graduatorie infinite, generatrici di precariato. Si dia una possibilità concreta e realistica di inserimento a scuola a chi non teme di affrontare la sfida di un concorso. Appare molto più comodo e rassicurante mettersi in fila, in coda, in un'attesa infinita e mortificante.
Non si tema di essere giudicati, neanche dopo l'assunzione di ruolo.

Continuo a ripetere che la scuola non può essere un centro di collocamento.

Infine, chiedo perché per alcuni sia così difficile limitarsi ad argomentare i propri punti, senza declinare in commenti impropri e gratuiti. Ricordo che gli insegnanti non possono limitarsi a trasmettere contenuti, ma sono chiamati anche a contribuire alla costruzione di una democrazia fondata sul dialogo, sul pluralismo, sul rispetto. Si dia il buon esempio.

Se vuoi ti spiegherò di persona cosa voglia dire congelamento della tabella di valutazione dei titoli che non vuol dire congelamento del punteggio.

Tu sei favorevole ai concorsi che dici essere più equi e non generatrici di precariato, peccato che esistono ancora le gm (graduatorie di merito) legate ancora ai concorsi del 99 e per alcune graduatorie al concorso del 90. E allora mi permetto facile parlare di equità e merito senza dire come arrivare a questi concetti. La selezione di buoni docenti è garanzia per i nostri alunni.

io sono anni che battaglio per la scuola, ma non lo faccio per me stesso quanto piuttosto per mia figlia che adesso ha due anni.

Comprendo che alcuni punti puzzino di sindacalese ma la scuola è purtroppo roba di un burocratico bestiale, anche per questo per le abolizioni di leggi ho citato in generale le leggi che sono conosciute ma è ovvio che in un eventuale documento ancora più tecnico si dovrebbero citare i singoli articoli e commi.
A former member
Post #: 23
Ciao Didier, purtroppo la gente non comprende che invece di intasare e monopolizzare una discussione che coinvolge un tema più ampio, potrebbe aprire una nuova discussione apposita dove trattare questo specifico interesse.
Ma in questi eventi non c'è nulla del movimento, tranne che essere il mezzo che permette alle persone di confrontarsi.

Qualcuno l'ha capito ed infatti ha creato una nuova discussione apposita
http://www.meetup.com...­

domenico, ovvio che quando due meet-up, anche se distanti migliaia di km come sono il mett-up di acicastello e quello di torino, se ne escono con due proposte diametralmente opposte, converrai con me che la cosa possa generare come minimo incredulità e smarrimento.

Sulla scuola, come su altri temi molto importanti, prima o poi il movimento dovrà arrivare ad una sintesi, anche a costo di perdere alcuni pezzi perchè non esprimendosi ho paura che possa perderli tutti i pezzi.
Powered by mvnForum

People in this
Meetup are also in:

Sign up

Meetup members, Log in

By clicking "Sign up" or "Sign up using Facebook", you confirm that you accept our Terms of Service & Privacy Policy